comunicazione corporate e istituzionale | relazioni pubbliche | rapporti con i media

06 Febbraio 2019

Alexandria Ocasio-Cortez incanta tutti sui social: è @AOC la deputata USA più amata di Instagram

di Alessia Gasparini

Si chiama Alexandria, ha 29 anni e due profili Instagram. Potrebbe essere il ritratto di una qualsiasi millennial, se il suo cognome non fosse Ocasio-Cortez e il suo lavoro essere la più giovane deputata della storia degli Stati Uniti d’America.

Dopo aver conquistato i newyorkesi alle scorse elezioni di midterm, è arrivata al Congresso insieme ad altre 116 donne (quasi tutte del Partito Democratico come lei) battendo ogni record precedente. A renderla così amata non solo dai suoi elettori, ma da oltre due milioni di followers su Instagram e quasi tre milioni su Twitter (nome in codice @AOC, suo diminutivo ufficiale) è la sua capacità di comunicare con semplicità e naturalezza. Ocasio-Cortez ha deciso di utilizzare i mezzi della sua generazione per arrivare al grande pubblico, e ci sta riuscendo. Appena eletta ha iniziato una serie di dirette Instagram mentre si preparava la cena, struccata e con gli occhiali, durante cui rispondeva alle domande che i suoi followers le ponevano. Dal makeup alla politica, tra un mac&cheese e una pentola a pressione, AOC ha preso i Discorsi del caminetto di F.D.Roosevelt e li ha fatti diventare 2.0.

Ha portato i suoi followers in giro per i corridoi segreti del Congresso, mostrando la metropolitana segreta che collega i sotterranei dei palazzi governativi di Washington. Ha creato un secondo account “di rappresentanza” quando è entrata ufficialmente in carica come deputata alla Camera, da cui spiega a chi l’ha votata cosa sta effettivamente facendo per migliorare le sorti dell’America. Ha documentato nelle storie di Instagram tutti i passi salienti del suo percorso politico da novembre a oggi, avvalendosi anche dell’utilizzo dei sottotitoli per i non udenti. L’effetto è una fidelizzazione dei suoi seguaci che la fa amare non solo come politica, ma anche come persona. I suoi dietro le quinte hanno permesso agli elettori di sentirsi veramente partecipi della sua campagna prima e del suo lavoro da Rappresentante poi. Quando si dice “politica trasparente”.

Un successo che ha fatto arrabbiare non poco i Repubblicani, che hanno provato a screditarla utilizzando sempre i social, diffondendo un suo video dell’università in cui ballava su un tetto. La risposta? Un video in cui AOC balla di fronte al suo ufficio al Congresso, con scritto “Se i Rep pensano che le donne che ballano all’università sono scandalose, aspettate di vedere quando scopriranno che ballano anche al Congresso!”. Quasi quattro milioni di visualizzazioni e oltre 29 mila commenti sono una risposta sufficiente: la comunicazione di Ocasio-Cortez non solo funziona, ma probabilmente diventerà un modello da seguire.

01 Giugno 2020

G20: AMB. BENASSI, NEL 2021 IN ITALIA PER IMMAGINARE NUOVO MODELLO SVILUPPO SOSTENIBILE. TRA OBIETTIVI PRESIDENZA ITALIANA RIDUZIONE DISEGUAGLIANZE E PARTECIPAZIONE DONNE A MONDO DEL LAVORO

 di Katia Petrini Tra pochi mesi il nostro Paese assumerà, per la prima volta nella storia, la presidenza del G20. Nel 2021, infatti, l’Italia prenderà il testimone dall’Arabia Saudita, che nel 2022 passerà all’India. Il passaggio ufficiale di consegne si terrà il prossimo dicembre e la Presidenza italiana, guidata dallo Sherpa e Consigliere diplomatico del

Leggi tutto >

27 Aprile 2020

Protection of strategic industrial assets in crisis scenarios

Authors: Claudio Todaro, Vincenzo Iavarone, Katia Petrini, Stefano Di Traglia Rome (Italy), 27/04/2020 The serious health emergency caused by COVID-19 has determined the need for the Italian Government to use the capacity of the “Country System” to deal with the dramatic situation. The sudden communication of the pandemic and its rapid spread “with geometric progression”

Leggi tutto >

08 Novembre 2019

La caduta del Muro di Berlino: trent’anni dopo, un bilancio

Danilo BreschiProfessore di Storia delle dottrine politicheUniversità degli Studi Internazionali di Roma – UNINT La caduta del Muro di Berlino è un vero punto di svolta della storia europea e mondiale. Fu evento inaspettato, non previsto dalle élites europee, ma ripensato in prospettiva storica possiamo oggi dire che il suo verificarsi derivò da cause di

Leggi tutto >